LoginLogin

Tutti gli articoli

Jorg Weppelink
18.07.2017

Esistono solo pochi marchi dell'industria orologiera tradizionale che vogliono e che possono evolversi di pari passo con i grandi cambiamenti delle tecnologie di oggi. La maggior parte di essi preferisce rimanere fedele alla linea tradizionale, cioè sviluppare e produrre orologi meccanici di alta qualità. Uno dei pochi ad aver integrato tecnologie all'avanguardia in modo creativo è il marchio ginevrino Frédérique Constant.

Continua a leggere

Introdotto all'inizio degli anni '50, il Luminor avrebbe più tardi sostituito il venerabile Radiomir, formidabile servo della Marina Militare. Sebbene il Luminor avesse conservato l'emblematica cassa e il quadrante del Radiomir, furono apportati diversi sviluppi di design.

Continua a leggere

Vacheron Constantin è conosciuta in tutto il mondo per la qualità eccelsa dei suoi segnatempo anche se spesso ho la sensazione che venga ignorata a favore di Patek Philippe o Audemars Piguet. Se però si pensa a quale sia la "Santissima Trinità" dell'alta orologeria bisogna ammettere che Vacheron Constantin ne fa parte.

Continua a leggere

Ci volle tempo finché IWC Schaffhausen si sviluppasse da prodotto di qualità con scarsa reputazione a marchio di orologi di lusso acclamato in tutto il mondo.

Continua a leggere
Robert-Jan Broer
30.06.2017

Gli orologi vintage sono più popolari che mai. Non stiamo parlando delle persone che indossano orologi ereditati da genitori o nonni (sebbene rientrino nella categoria orologi vintage qualora siano stati prodotti precedentemente al 1990, alcuni dicono anche prima del 1980), ma di coloro che preferiscono – e acquistano – un segnatempo vintage e non uno nuovo di zecca.

Continua a leggere

Patek Philippe è conosciuta in tutto il mondo per i suoi segnatempo raffinati e complicatissimi e qualora aveste letto l'articolo su Vacheron Constantin, allora saprete certamente che Patek Philippe è da annoverare tra i tre marchi considerati come la "Santissima Trinità" dell'alta orologeria.

Continua a leggere
Chrono24
23.06.2017

È giunto di nuovo il momento: Baselworld, una delle due fiere dell'orologeria più grandi e prestigiose al mondo, ha chiuso i battenti per quest'anno. In questo articolo vi offriamo un quadro chiaro e lineare dei nuovi esemplari più interessanti, affinché possiate consultare le informazioni principali e vedere alcune immagini dei segnatempo.

Continua a leggere
Robert-Jan Broer
21.06.2017

Un modello che doveva essere completamente diverso da tutti gli altri orologi di Audemars Piguet si è ormai affermato come colonna portante del marchio: il Royal Oak. La leggenda narra che il direttore esecutivo Georges Golay abbia incaricato il designer di orologi Gérald Genta di creare questo segnatempo in una sola notte, prima della celebre mostra orologiera di Basilea.

Continua a leggere

Essendo un appassionato di orologi, mi capita spesso di dare uno sguardo al polso di passanti e pendolari, per capire la tipologia e la varietà dei modelli indossati, che possono spaziare dai Casio G-SHOCK ultramoderni, ai Rolex vintage o ai Patek Philippe. Poi ci sono quelli che scelgono di non indossare nulla, cosa che mi lascia sempre perplesso...perché non indossano un orologio?

Continua a leggere

Negli ultimi anni, la manifattura orologiera italiana dalla storia piena di eccellenze ha prodotto alcuni dei segnatempo più ricercati sul mercato. E proprio come altre aziende, tra cui Omega, Rolex, TAG Heuer e Patek Philippe, anche questo marchio può vantare una cerchia di appassionati senza eguali.

Continua a leggere

Articoli selezionati

Continua a leggere
Continua a leggere
Continua a leggere
Continua a leggere