LoginLogin

Gli orologi come investimento

Gli orologi vengono acquistati per varie ragioni. Il motivo migliore è possedere un modello di qualità che duri nel tempo e che magari possa essere lasciato in eredità alla generazione seguente. Il motivo peggiore, secondo me, è acquistare un orologio soltanto per fare vedere agli altri che si tratta di un oggetto costoso.

Poi ci sono persone che comprano gli orologi come investimento; non inteso come investire in azioni o in mattoni, bensì in orologi che molto probabilmente aumenteranno di valore o perlomeno manterranno un prezzo costante dopo l’acquisto. Potrei essere veramente breve e conciso in quest’articolo sugli orologi come investimento e puntare il dito su quasi tutti i modelli sportivi in acciaio di Rolex. Sarebbe comunque interessante vedere se esiste un sistema dietro i segnatempo che hanno dimostrato di essere un investimento sicuro.

Considerato oggi col senno di poi, il caso di Rolex non sembra più così facile. I primi Rolex Explorer II e il Rolex Cosmograph Daytona con referenza a quattro cifre per esempio, erano difficili da vendere dopo il lancio sul mercato. Anche la prima versione del Milgauss non registrava forti vendite. Se si vuole acquistare uno di questi modelli adesso, bisogna davvero pagare una somma notevole. Ma gli attuali modelli Milgauss ed Explorer II avranno lo stesso successo? La richiesta del Daytona è sempre stata elevata e non si può davvero sbagliare scegliendo questo modello. Ma, paragonata ai modelli del passato (prima del 1988), rimarrà alta anche la richiesta di un Rolex Daytona moderno?

Per evitare fraintendimenti, sarebbe dunque meglio suddividere gli orologi che hanno il potenziale di aumentare di valore in alcune categorie.

Orologi nuovi:

Nella ricerca di modelli vincenti, questa categoria è sicuramente la più complessa. Ma come già menzionato, un modello sportivo in acciaio di Rolex come il Submariner o il Daytona ha ampie possibilità di aumentare di valore, vista la crescita rapida annuale dei prezzi di catalogo e dei modelli usati. Dopo una prima lieve perdita sul prezzo di listino, sarete comunque in grado di recuperare almeno l’investimento iniziale dopo un paio di anni. Altri produttori non godono dello stesso prestigio di Rolex, quindi bisogna andare di marca in marca e di modello in modello per scoprire quelli che rimarranno costanti nel loro valore o che potrebbero addirittura aumentare. Analizzate attentamente i prezzi di catalogo degli orologi usati degli ultimi anni per vedere dove si sono registrati incrementi. Passiamo poi alla prossima categoria.

Orologi iconici:

Che si tratti di modelli nuovi o usati, gli orologi che rientrano nella categoria icona o cult sono molto probabilmente quelli che avranno un valore costante o aumenteranno nel corso del tempo. Un buon esempio, che esclude Rolex, è il Patek Philippe Nautilus (l’originale 3700/1A o il moderno 5711/1A): raramente un commerciante ne ha uno disponibile in negozio, il che significa che andrebbe piuttosto ordinato.

Anche l’Audemars Piguet Royal Oak (15202 o uno dei predecessori) potrebbe essere una buona scelta ma, visti i prezzi di listino e le differenze tra valore di mercato e catalogo, è meglio optare per un modello usato. Se acquistato ad un prezzo ragionevole, si tratta sicuramente di un buon investimento. Il Patek Philippe Calatrava è un altro esempio di orologio il cui valore cresce lentamente se acquistato nuovo e ad un buon prezzo.

Edizioni limitate:

Molte marche producono edizioni limitate; molte sembrano addirittura avere più edizioni limitate nelle loro collezioni che modelli di produzione regolare. Questo è sicuramente un aspetto da prendere in considerazione. Inoltre è saggio rintracciare alcuni modelli limited edition del passato e paragonare il prezzo di listino (di allora) all’attuale valore di mercato. Alcuni orologi a edizione limitata interessanti e a prezzo accessibile sono gli esemplari Apollo 11 dell’Omega Speedmaster Professional, che vengono lanciati una volta ogni cinque anni. Provate a trovare un Apollo 11 del 2009 a un prezzo inferiore a quello di listino nel momento del lancio o un’offerta ridotta dell’Apollo 11 di quest’anno. Un ottimo esempio di edizione limitata di uno Speedmaster Professional è il modello Snoopy Award: nei primi anni dopo il loro lancio (dal 2003), questi orologi riempivano i magazzini dei commercianti, poi improvvisamente non erano più disponibili. Anche se la produzione era abbastanza elevata (5441 copie), attualmente è molto difficile trovare questo orologio ed il suo prezzo è ben al di sopra di quello iniziale.

Orologi di produzione ridotta:

Non voglio concentrarmi sulla serie limitata di orologi Hublot 300 o IWC 30 ma su orologi che hanno una produzione davvero ridotta e che provengono prevalentemente da orologiai indipendenti. Magari addirittura orologi che non vengono prodotti in serie, ma che non saranno più disponibili una volta che la loro produzione sarà terminata. In quel caso, il collezionista è colui che vuole possedere questo tipo di orologi. Quanto sarebbe disposto a spendere? Dato il numero così ridotto, anche nel caso di pezzi personalizzati, il prezzo può diventare astronomico. Finché non esiste una reale offerta di tali segnatempo, il prezzo è soggetto a quanto si è disposti a spendere per acquistarli. Un approccio interessante per cercare questi orologi è andare su Chrono24 e vedere se esiste un risultato di ricerca singolo. Se non esiste, o ne compaiono solo uno o due etichettati “Prezzo su richiesta”, potreste aver trovato qualcosa di interessante. Comunque bisogna dire che questo potrebbe non essere uno dei metodi di investimento più sicuri, visto che il gruppo di acquirenti interessato è davvero piccolo.

F. P. Journe Octa

F. P. Journe Octa, Foto: Auctionata

Commenti

Nessun commento disponibile.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco (*)

Articoli selezionati

Continua a leggere
Continua a leggere