LoginLogin

La top 10 degli orologi: i marchi leggendari

Robert-Jan Broer
30.11.2016
Condividi articolo:
Robert-Jan Broer
30.11.2016

 

I termini “orologi iconici” e “orologi cult” vengono utilizzati per descrivere quei segnatempo in circolazione da diversi decenni, che sono diventati dei veri e propri punti di riferimento in quanto a stile e design. Sono dei classici senza tempo che hanno subito pochi cambiamenti nel corso degli anni, la maggior parte dei quali sono solo lievi modifiche ad aspetto e calibro. Nel 2007, il giornalista specializzato in orologi Michael Balfour ha scritto un libro su questo argomento: Cult Watches: The World’s Enduring Classics (traduzione in italiano: Orologi. Tutti i modelli che hanno fatto la storia), dove elenca diversi orologi che, per un motivo o l’altro, hanno raggiunto lo status “cult”. Dallo Swatch in plastica al Rolex Cosmograph Daytona, sono tutti racchiusi in questo libro.

Anche se credo che uno Swatch o un Mickey Mouse di Ingersoll fossero importanti per l’industria orologiera e per i consumatori, ho deciso di stilare la mia classifica personale dei 10 orologi che hanno fatto la storia. Questo articolo si incentra sui 10 segnatempo di maggior rilievo, che vengono prodotti ancora oggi e che appartengono alla categoria orologi di lusso.

Tutti i modelli di questa lista verrebbero riconosciuti da chiunque, anche se si nascondesse la marca e/o il nome del modello sul quadrante usando il fotoritocco. Stanno al mondo degli orologi come la 911 sta alle auto da corsa, la Eames lounge chair all’arredamento o i Ray-Ban Wayfarer agli occhiali da sole. Sono facili da riconoscere e il loro stile è senza tempo. È come se fossero rivestiti di una pellicola anti-invecchiamento, che li protegge dai cambiamenti della moda, benché il loro scopo all’inizio fu proprio quello di rappresentare lo stile della loro epoca. In tutto il mondo sono apprezzati per il loro design, la qualità e la fama.

 

Omega Speedmaster Moonwatch

Omega Speedmaster Moonwatch, Foto: Bexsonn

 

Molti di voi si staranno chiedendo se questi orologi possono essere considerati noiosi o monotoni. Mentre quelli che preferiscono i design ultra moderni e sperimentali sarebbero sicuramente d’accordo, le statistiche relative al comportamento dei visitatori di Chrono24 dimostrano il contrario. Questi orologi iconici sanno ancora entusiasmare migliaia di appassionati e sono ancora molto richiesti.

Certamente questa non vuole essere la lista definitiva dei 10 orologi migliori di sempre e molti potrebbero pensarla diversamente, ma in fondo si tratta di preferenze e gusti personali.

Rolex Cosmograph Daytona

 

Il Rolex Cosmograph Daytona non ha certo bisogno di una grande presentazione. Questo cronografo cinquantenne è probabilmente l’orologio più ricercato al mondo, in particolare i modelli vintage raggiungono all’asta cifre sbalorditive. Nel 2013, il cosiddetto Paul Newman Daytona ha raggiunto 1.1 milioni di dollari alla casa d’aste Christies.

Non esiste spiegazione logica per una somma del genere pagata per un orologio d’acciaio, ma è una prova di quanto sia significativa la storia di questo cronografo ginevrino. Che si tratti di un Daytona vintage o nuovo di zecca, collezionisti e amanti li acclameranno sempre come segnatempo senza prezzo.

 

Rolex Submariner

 

È il padre di tutti gli orologi subacquei ed è impermeabile fino a 100 metri di profondità. Che si tratti di un orologio vintage in ottime condizioni da mostrare con orgoglio agli amici collezionisti o di un modello usato di 10 anni del Submariner No Date per l’uso giornaliero, un esemplare della linea Submariner è sempre un’ottima scelta.

Il Submariner è stato indossato da molte celebrità: Sean Connery nei panni di James Bond, Steve McQueen, Robert Redford, Sylvester Stallone, Eric Clapton e da molti altri. È probabilmente un orologio che vedrete spesso dal vivo, ovunque andiate. È un orologio subacqueo funzionale che durerà una vita. O due.

 

Omega Speedmaster Professional

 

Anche se è stato concepito come cronografo sportivo e non per andare sulla Luna, ci è andato lo stesso, e questa è la migliore pubblicità che potesse capitare ad un orologio. Lo Speedmaster fu lanciato nel 1957. Dopo alcuni ritocchi apportati tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60, l’orologio assunse il suo aspetto attuale.

Oggi lo Speedmaster Professional a carica manuale è un classico rimasto fedele al design originale ed è tuttora l’orologio ufficiale delle attività spaziali della NASA. Testato nel 1965 per la missione Apollo, fu certificato per il programma Space Shuttle del 1978. Se risulta già così funzionale per le missioni NASA, figuriamoci nella vita reale.

 

Breitling Navitimer

 

Anche se lo Speedmaster è considerato il vero orologio delle missioni spaziali della NASA, il Breitling Navitimer è stato indossato nel 1962 dall’astronauta Scott Carpenter a bordo della capsula Aurora 7, durante le sue tre orbite intorno alla Terra. Non è solo questo a renderlo così speciale e desiderato. Infatti il design continua ad entusiasmare tantissimi appassionati.

Con il regolo calcolatore sulla lunetta, i piloti possono ad esempio calcolare la velocità in relazione al consumo di carburante. Sebbene dal 1952 Breitling avesse introdotto vari movimenti per il Navitimer, il design è rimasto invariato ed inconfondibile.

 

Patek Philippe Calatrava

 

Anche se non è il più datato di questa lista, le origini del Calatrava risalgono al 1932. Patek Philippe ideò il Calatrava con numero di referenza 96 come modello da indossare su un abito elegante. Lo stesso anno la famiglia Stern acquistò l’azienda Patek Philippe. Il Calatrava da allora è sempre rimasto nella collezione ed è il segnatempo di riferimento per celebrazioni ufficiali. La forma della cassa, le lancette a forma di delfino e il quadrante sono resi perfetti da un design semplice e sobrio.

Il Calatrava è stato sottoposto a diverse piccole modifiche nel corso degli anni. La differenza principale tra le versioni attuali e i primi modelli sta nel diametro della cassa, che ha raggiunto 39 mm. Al suo interno si trova il movimento meccanico a carica automatica 324 SC.

 

Audemars Piguet Royal Oak

 

Sebbene Gérald Genta abbia lavorato per Omega per un determinato periodo, fu uno dei primi designer di orologi ad avviare la propria attività. Nel 1971 Audemars Piguet lo incaricò di ideare un orologio sportivo di lusso in acciaio, che si dice riuscì a realizzare in una sola notte. Il risultato fu il Royal Oak “Jumbo”, che venne presentato a BaselWorld nel 1972. L’allora prezzo di listino di 3.300 Franchi svizzeri corrispondeva a circa 10 Rolex Submariner.

La lunetta ottagonale, la cassa ultrasottile, la straordinaria combinazione di superficie lucida e opaca su cassa e cinturino, il quadrante con finitura Clou de Paris e il movimento all’avanguardia lo resero un classico senza tempo, la cui produzione non è mai stata interrotta. Anzi, Audemars Piguet ha introdotto una versione più recente del Royal Oak “Jumbo” nel 2012, che assomiglia molto al modello originale del 1972.

 

Zenith El Primero

 

Le opinioni sull’introduzione del primo movimento cronografo automatico sono divergenti, ma partiamo dal presupposto che El Primero insieme a Seiko e il Chromatic Group (iniziativa congiunta di Breitling, Hamilton-Buren, Heuer e Dubois-Depraz) sono stati tra i primi a concepirlo nel 1969. Il Zenith El Primero è l’unico movimento ancora utilizzato da questi tre gruppi in competizione. Grazie al suo movimento ad alta frequenza (36.000 alternanze all’ora invece dei comuni movimenti a 28.800 e 21.600 alternanze) permette di misurare fino a 1/10 di secondo.

Il movimento El Primero è stato utilizzato anche per modelli di TAG Heuer, Ebel e perfino Rolex. Tra il 1988 e il 2000 il Daytona era infatti animato da un El Primero. Sebbene la collezione di El Primero vanta ormai numerosi modelli, la versione El Primero Original del 1969 è quella che si avvicina di più all’originale.

 

TAG Heuer Carrera

 

Nel 2013 TAG Heuer celebrò il cinquantesimo anniversario del modello Carrera, introdotto nel 1963 (stesso anno del Rolex Daytona). Jack Heuer, l’ideatore di questo orologio, è da breve andato in pensione e gli auguriamo di godersi il suo meritatissimo riposo. Il cronografo Carrera deve il suo nome da una corsa automobilistica su strada, la Carrera Panamericana.

Anche se i nostalgici preferirebbero un Heuer Carrera originale a un TAG Heuer Carrera nuovo, il modello Carrera CH80 vanta un movimento di produzione propria e allo stesso tempo un design molto simile ai primi modelli Carrera.

 

Cartier Tank

 

Il Tank non è l’orologio da polso più vecchio prodotto da Cartier (bensì il Santos), ma sicuramente è molto interessante ed il più datato di questa classifica top 10. Traendo ispirazione dai carri armati Renault della prima guerra mondiale, Louis Cartier introdusse il Tank rettangolare nel 1917.

Il Tank è già stato indossato da celebrità come Jackie Kennedy, Warren Beaty, Angelina Jolie e altri. Il Tank di Cartier è stato sottoposto a numerose modifiche, spiccavano addirittura modelli con orario digitale meccanico e cassa reversibile, ma il design classico di questo modello è sempre ben riconoscibile. Probabilmente gli orologi Tank di Cartier più conosciuti sono l’LC Tank e il Tank Francaise.

 

Jaeger-LeCoultre Reverso

 

Il secondo orologio rettangolare di questa classifica è il Reverso di Jaeger-LeCoultre. Introdotto nel 1931, è stato realizzato in modo tale che sia possibile rovesciare la cassa interna, affinché il cristallo sia protetto da urti violenti. Secondo alcune fonti, durante una partita di polo svoltasi in India tra ufficiali dell’esercito britannico a uno dei giocatori si ruppe il vetro dell’orologio, motivo per cui Jaeger-LeCoultre ideò un modello da indossare anche durante questi incontri, senza correre il pericolo di infrangere il cristallo.

Nel 2011, 80 anni dopo la prima apparizionedel Reverso, Jaeger-LeCoultre lanciò il Reverso Tribute, con le stesse dimensioni del primo modello. Il quadrante del Tribute è molto simile a quello del Reverso del 1931 (quest’ultimo però non mostra “Jaeger-LeCoultre” sul quadrante, ma solo “Reverso”). La collezione di Reverso vanta molte altre varianti, compresa una linea di modelli da uomo e donna.

Scopri altri orologi iconici qui: Bestseller & Classici

Articoli selezionati

01.12.2016 di
Continua a leggere
30.11.2016 di
Continua a leggere