21.12.2023
 5 minuti

5 orologi di lusso con potenziale di rivalutazione e buon rapporto qualità-prezzo

di Sebastian Swart
ONP-752-2-1

L’evoluzione del valore di alcuni orologi di lusso fa scuotere la testa a molti appassionati di orologi. Spesso i prezzi di mercato navigano su cifre altissime ben lontane dai cartellini delle manifatture. In un altro articolo avevamo affrontato il tema degli orologi reperibili al di sotto del prezzo di listino. Qui consideriamo cinque segnatempo che hanno avuto un forte aumento di valore negli ultimi anni, ma che continuano ad avere un rapporto qualità-prezzo ancora accettabile. A tal scopo abbiamo analizzato alcuni dati relativi ai modelli usati che abbiamo raccolto tra il 2017 e il 2023. Oltre ai classici, abbiamo trovato anche modelli un po’ meno noti, tutti accomunati da un potenziale aumento di valore che va da buono a molto buono. Ciò significa che non abbiamo tenuto conto solo del “rapporto qualità-prezzo”, ma anche del potenziale futuro degli orologi.

Omega Speedmaster Professional Moonwatch “TinTin”

In casa Omega, la performance dello Speedmaster Professional Moonwatch 311.30.42.30.01.004 con il cosiddetto Racing Dial è stata eccellente dal 2017 al 2023. Il prezzo è passato da circa 3.200 euro a quasi 13.000 euro, mettendo a segno un aumento di valore superiore al 300%.

Questo Moonwatch è soprannominato “TinTin” per via dei colori della minuteria che ricordano il razzo usato dagli eroi dei fumetti Tintin e Milù per andare sulla Luna. Come tutti i modelli Speedmaster Professional Moonwatch anche il “TinTin” ha una cassa da 42 mm in acciaio inox. Al suo interno batte il calibro a carica manuale 1861 di Omega su base Lemania 1873, con un’autonomia di 48 ore. Non potevano assolutamente mancare il vetro esalite e il bracciale in acciaio a cinque maglie.

Omega Speedmaster Professional Moonwatch “TinTin” – Wertsteigerung um 305 %
L’Omega Speedmaster Professional Moonwatch “TinTin”: l’aumento di valore ha superato il 300%.

Patek Philippe Nautilus 5711/1A-010

Patek Philippe brilla in quanto a performance, e non potrebbe essere altrimenti, con il suo grande classico in acciaio: il Nautilus 5711/1A-010. Come molti di voi sapranno, il prezzo ovvero il valore di questo modello ha subito forti fluttuazioni negli ultimi anni, pertanto l’evoluzione di valore riportata va circoscritta all’arco temporale fino a metà novembre, momento della stesura dell’articolo. In sei anni il prezzo di mercato è cresciuto del 297%. Per dirlo in cifre, un esemplare pari al nuovo costa circa 113.000 euro.

Patek Philippe ha presentato il Nautilus 5711/1A-010 nel 2006, in occasione del 30° anniversario della collezione, ideata nel 1976 dal leggendario designer di orologi Gérald Genta. Lo stesso Gent raccontò che l’ispirazione per il Nautilus gli era venuta due anni prima al ristorante e che in cinque minuti aveva prodotto una bozza su un tovagliolo. Da un lampo di genio a un grande successo!

Tra le caratteristiche principali del Nautilus troviamo l’ampia lunetta ottagonale, le due sporgenze ai lati della cassa e il bracciale integrato. All’interno batte il calibro di manifattura Patek Philippe 324 S C con un’autonomia di 45 ore.

Klassenprimus von Patek Philippe – Nautilus 5711/1A-010
Il numero 1 di Patek Philippe: il Nautilus 5711/1A-010.

Audemars Piguet Royal Oak 15202ST.OO.1240ST.01

Chiaramente in questa selezione non poteva mancare un rappresentante di Audemars Piguet. La marca deve la sua notorietà quasi esclusivamente al successo della linea Royal Oak. Proprio come il Nautilus di Patek Philippe, anche il Royal Oak è frutto della penna creativa di Gérald Genta. Il fiore all’occhiello di Audemars Piguet, però, ha visto la luce nel 1972, dunque qualche anno prima del Nautilus. Tra i tratti distintivi del Royal Oak troviamo la lunetta ottagonale con otto viti, che delinea il cosiddetto design ad oblò, e il bracciale integrato.

All’epoca il Royal Oak è stato il primo orologio di lusso in acciaio inox. Fino a quel momento solo gli orologi realizzati in metalli preziosi erano considerati veramente di lusso. Un modello oggi molto amato è il Royal Oak “Jumbo” Extra-Piatto con il numero di referenza 15202ST.OO.1240ST.01. Questa versione da 39 mm è animata dal calibro di manifattura Audemars Piguet 2121 con una riserva di carica di 40 ore.

Dal 2017 il valore di questa referenza è aumentato del 240% passando da 19.000 a 63.000 euro (a metà novembre del 2023).

Audemars Piguet Royal Oak Jumbo 15202ST.OO.1240ST.01 – hervorragende Wertsteigerung
L’Audemars Piguet Royal Oak Jumbo 15202ST.OO.1240ST.01: un eccellente aumento del valore.

Rolex Daytona 116508 Green Dial in oro giallo

Sul mercato si contano innumerevoli Rolex molto amati con eccellenti prospettive di stabilità o aumento del valore. Tra questi, il Rolex Cosmograph Daytona è uno dei più ambiti in assoluto. Lanciato per la prima volta nel 1963, nel corso dei decenni è stato declinato in numerevoli referenze. Nel complesso, praticamente tutte sono aumentate di valore negli ultimi sei anni.

Tra il 2017 e 2023 il Rolex Daytona 116508 in oro giallo 18 carati con quadrante verde ha mostrato un andamento particolarmente stabile. La cassa ospita il calibro di manifattura Rolex 4130 con un’autonomia di 72 ore.

I fatti: se nel 2017 il Daytona 116508 costava ancora all’incirca 25.000 euro, la curva dell’andamento dei prezzi e del valore a metà 2023 mostra cifre intorno ai 74.000 euro. Dunque un aumento del 200% circa.

Bietet ein sehr gutes Preis-Leistungs-Verhältnis – Rolex Daytona 116508
Il Rolex Daytona 116508 offre un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Cartier Santos Carrée 2961 White Dial in oro e acciaio

Anche Cartier, colosso francese di gioielli e orologi di lusso, ha un modello in catalogo che negli ultimi sei anni ha registrato un’ottima performance e che continua ad offrire un buon rapporto qualità-prezzo: il Santos Carrée 2961 con quadrante bianco. Il primo Santos fu ideato da Louis Cartier già nel 1904 conquistando il titolo di primo orologio da polso da uomo al mondo. Una delle sue caratteristiche più note sono i numeri romani inclinati.

Cartier ha introdotto il Santos Carrée nel 1978 e ha prodotto questa referenza fino agli anni ’90, quindi stiamo parlando di un modello vintage. Date le sue dimensioni di 29 x 41 mm, il segnatempo in acciaio inox e oro si presta anche come orologio da donna o unisex. L’orologio è animato da un movimento automatico Cartier basato sul calibro ETA 2671 con una riserva di carica di 38 ore.

Mentre molti orologi di lusso negli ultimi mesi hanno avuto un andamento al ribasso, il Santos Carrée 2961 è resistito brillantemente mostrando una costante tendenza al rialzo. Se nel 2017 costava ancora sui 1.600 euro, a fine 2023 il prezzo è di circa 4.000 euro. In ogni caso, si tratta di un buon investimento con potenziale verso l’alto.

Cartier Santos Carrée 2961 – Vintage-Uhr mit großem Potenzial
Il Cartier Santos Carrée 2961: un orologio vintage dal grande potenziale.

E con questo concludiamo la nostra lista dedicata agli orologi di lusso di marche rinomate che dal 2017 a oggi mostrano un buon rapporto qualità-prezzo e un potenziale di stabilità o addirittura di aumento del valore.


Sull'autore

Sebastian Swart

Sono utente privato di Chrono24 da molti anni: lo utilizzo per comprare e vendere, ma anche per fare ricerca. Gli orologi mi affascinano da sempre. Già da adolescente …

Vai all'autore

Ultimi articoli

Omega-Seamaster-Planet-Ocean-215.30.44.21.01.001-2-1
30.01.2024
Dati e tendenze
 4 minuti

5 orologi con il miglior andamento di prezzo negli ultimi tre mesi del 2023

di Jorg Weppelink
Le sfumature del valore: l’impatto dei colori dei quadranti sui prezzi
17.10.2023
Dati e tendenze
 4 minuti

Le sfumature del valore: l’impatto dei colori dei quadranti sui prezzi

di Thomas Hendricks