06/19/2018
 4 minuti

Audemars Piguet Royal Oak Offshore vs Hublot Big Bang

di Robert-Jan Broer
Audemars Piguet Royal Oak Offshore vs Hublot Big Bang

L’Audemars Piguet Royal Oak risale al 1972, mentre il più audace Royal Oak Offshore è stato presentato 21 anni dopo, nel 1993. L’Offshore di 42 mm di diametro è stato disegnato da Emmanuel Gueit. Si dice che Stephen Urquhart, allora uno dei manager di Audemars Piguet e successivamente amministratore delegato di Omega, abbia chiesto a Gueit di ideare un modello speciale per il 20° anniversario del Royal Oak.

Il design audace e massiccio del Royal Oak Offshore non convinceva tutti; nonostante ciò, nel 1993 l’orologio è stato presentato al grande pubblico. Sebbene molti appassionati del Royal Oak siano rimasti delusi dal suo design estremo, AP è riuscito a conquistare un pubblico completamente nuovo, attirando coloro che volevano sfoggiare un segnatempo più stravagante del sobrio Royal Oak stile anni ’70.

 

Uguali ma diversi

Sembra che nel 2004 Hublot abbia seguito la scia del Royal Oak. La fama e la reputazione dell’orologio sportivo di Le Brassus erano aumentate: la manifattura aveva quindi difficoltà a soddisfare la crescente richiesta di modelli. Hublot ha colto l’opportunità al volo ed ha deciso che era giunto il momento di aggiungere un tocco in più alla propria collezione, lanciando il Big Bang 11 anni dopo il debutto del Royal Oak di AP. Chiaramente ispirato al Royal Oak di Genta e all’Offshore di Gueit, il Big Bang ha suscitato grande stupore.

Hublot ha portato il design e l’uso dei materiali ad un livello superiore, scegliendo colori appariscenti, materiali insoliti ed offrendo ogni modello solo in edizione limitata: una strategia di successo. L’Hublot Big Bang è il modello preferito da molti “nuovi ricchi” come i calciatori, i rapper e gli agenti immobiliari che ultimamente hanno guadagnato una piccola fortuna.

Audemars Piguet Royal Oak Offshore Safari
Audemars Piguet Royal Oak Offshore Safari, Foto: Bert Buijsrogge

Sia Hublot che Audemars Piguet sembrano avere successo con le rispettive collezioni, che sono diventate la punta di diamante delle marche. È interessante notare che dopo il lancio del Big Bang, il Royal Oak Offshore è diventato ancora più audace e colorato. In un certo senso, i due modelli si danno forza a vicenda. Mentre gli appassionati di Hublot pensano che il Royal Oak Offshore sia noioso, i fan di Audemars Piguet accusano Hublot di essere un orologio di moda.

In parole povere, gli orologi Royal Oak Offshore e Big Bang sono rivali alla pari di BMW ed Audi oppure Apple e Windows: si può amare uno ed odiare l’altro, oppure odiare entrambi.

Hublot Big Bang Unico Red Magic
Hublot Big Bang Unico Red Magic, Foto: Bert Buijsrogge

A prescindere da ciò, negli ultimi anni Audemars Piguet ha dato grande prova di coraggio con i suoi modelli Royal Oak Offshore. Allo stesso tempo, Hublot ha dimostrato la sua abilità orologiera realizzando il movimento Unico ed utilizzando i materiali in modo interessante.

Gli orologi di entrambe le marche dispongono di una vasta gamma di complicazioni, come il cronografo, il calendario perpetuo ed il tourbillon. I modelli con funzione cronografo sono i più richiesti. Curiosamente, molti cronografi Royal Oak Offshore di 42 mm hanno un’estetica più audace del Big Bang di 44 mm.

Diamo un’occhiata a questi due modelli.

 

Royal Oak Offshore Chronograph 42

Il Royal Oak Offshore è disponibile in acciaio inox oppure in oro, con o senza diamanti. Inoltre esiste una versione cronografo con sotto-quadranti a ore 6, 9 e 12 e datario a ore 3. Il Royal Oak Offshore presenta una lente d’ingrandimento Cyclope invertita a ricoprire il datario, che si trova sul movimento di base. Su quest’ultimo è posizionato il modulo cronografico.

Al momento della pubblicazione di questo articolo, Audemars Piguet non ha ancora sviluppato un movimento cronografo di produzione propria per gli orologi Royal Oak Offshore, disorientando così i collezionisti e gli appassionati della casa orologiera. In teoria, per una marca come Audemars Piguet non dovrebbe essere troppo difficile realizzare un movimento cronografo specifico per questo modello. L’azienda riesce a mantenere alta la richiesta dei propri orologi limitando (sì, avete letto bene) la produzione a 40.000 esemplari all’anno.

 

Big Bang Chronograph 44

Hublot Big Bang
Hublot Big Bang

Hublot realizza il Big Bang Chronograph, che è il più sobrio dei due modelli, in una vasta gamma di materiali e colori. L’orologio è disponibile con un quadrante blu scuro o nero e con un cinturino in caucciù o in pelle di alligatore dello stesso colore. La marca propone anche versioni in oro e tempestate di diamanti. Il Big Bang 44 presenta l’estetica più tipica di un cronografo classico, con sotto-quadranti a ore 3, 6 e 9.

Questo orologio non racchiude il movimento di manifattura Unico. Ad animarlo vi è il calibro HUB4100, basato sull’ETA 2892-A2, sul quale è posizionato un modulo cronografico. Mentre alcune varianti dell’Offshore Cronograph di 42 mm di Audemars Piguet sono dotate di una lunetta in ceramica, Hublot offre un modello realizzato interamente in ceramica con quadrante in fibra di carbonio e cinturino in caucciù.

In conclusione, si può affermare che i due modelli di Audemars Piguet e Hublot presentino caratteristiche simili. Se rispecchiano il vostro stile, è il vostro giorno fortunato, poiché entrambi offrono una vasta gamma di modelli. Non potete sbagliare: si tratta solo di scegliere la marca e gli orologi che più vi affascinano. Audemars Piguet è più nota per la qualità e la meccanica dei suoi orologi. D’altro lato, Hublot vi assicura di non rimanere mai nell’anonimato. La domanda “chi è stato il primo?” interessa solamente i fanatici di orologi.

Continua a leggere

Hublot e l’arte dell’immagine

Orologi leggendari: Audemars Piguet Royal Oak


Sull'autore

Robert-Jan Broer

Robert-Jan è il fondatore di Fratello Magazine e scrive di orologi dal 2004. La sua passione per i segnatempo è però nata molti anni prima. Ha addirittura venduto la …

Vai all'autore

Ultimi articoli

Gli orologi Breitling più economici
02/22/2024
Modelli
 4 minuti

Alla ricerca degli orologi Breitling più economici fino a 5.000 euro

di Donato Emilio Andrioli
2-1-Top-3
01/17/2024
Modelli
 6 minuti

Cinque orologi (non di Rolex) con quadrante Explorer

di Sebastian Swart
ONP-783-2-1
01/16/2024
Modelli
 6 minuti

Orologi con quadrante rosa: in o out?

di Pascal Gehrlein