12.05.2021
 5 minuti

La nostra selezione della settimana: Nomos, Bulgari e Jaeger-LeCoultre

di Mathias Kunz
Sul nostro canale YouTube trovi ancora più recensioni, tutorial, discussioni e interviste sul tema degli orologi di lusso

Ad aprile i nostri sguardi sono stati tutti incollati a guardare il salone digitale Watches and Wonders. L’élite del settore orologiero ha lanciato online le nuove uscite per il 2021. Marche come Rolex, Patek Philippe e IWC hanno presentato delle evoluzioni dei loro bestseller più amati; Bulgari ha stabilito un nuovo record mondiale in fatto di orologi ultrapiatti, mentre la manifattura svizzera Jaeger-LeCoultre ha superato se stessa presentando il Reverso più complicato di tutti i tempi. 

Per la nostra selezione della settimana abbiamo scelto per voi tre segnatempo particolari. A ispirarci sono stati i nuovi orologi lanciati a Watches and Wonders. Iniziamo con un modello non proibitivo di Glashütte: il Nomos Tangente Neomatik 41 Update. 

Orologi straordinari a meno di 5.000 €

NOMOS Tangente Neomatik 41 Update Ref. 180 

In occasione di Watches and Wonders, Nomos ha presentato una versione aggiornata del Tangente Neomatik 41 Update. Quest’anno troviamo il classico di Nomos anche con quadrante blu notte. Il datario ad anello brevettato NOMOS incornicia il bordo del quadrante e si illumina al buio grazie alla Superluminova verde. I colori scelti donano a questo orologio un tocco sportivo, mentre la variante con quadrante argentato e datario ad anello in rosso ha uno stile più classico. 

Il Tangente Neomatik 41 Update ref. 180 fa parte del catalogo della maison dal 2018. Il vero gioiello di questo segnatempo è il calibro DUW 6101, realizzato internamente e di cui la manifattura di Glashütte è giustamente orgogliosa. Qui gli ingegneri hanno deciso di collocare l’anello della data attorno al movimento. Proprio per questo il primo calibro Neomatik con datario è ultra-piatto (3,6 mm esatti). L’intera cassa misura solo 7,8 mm di spessore e questo rende l’orologio perfetto per l’ufficio. Il diametro è di 41 mm. Una volta caricato completamente il DUW 6101 ha una riserva di carica di circa 42 ore: un livello che non impressiona ma di certo più che sufficiente. 

Il classico Tangente a carica manuale, creato nel 1992, è stato tra i primi quattro modelli mai prodotti da Nomos. Gli altri sono il Tetra, il Ludwig e l’Orion. Inconfondibile è il suo design pulito, ispirato allo stile Bauhaus. Le lancette sottili, i piccoli secondi a ore 6 e l’alternanza di numeri arabi e lunghi indici a bastone ne contraddistinguono il look, che ha conquistato anche l’ex cancelliere tedesco Gerhard Schröder e l’attuale Presidente federale tedesco Frank-Walter Steinmeier. Entrambi hanno scelto il Tangente per i loro polsi. 

L’angolo degli appassionati: orologi rari ed eccezionali

Bvlgari Octo Finissimo Chrono GMT Ref. 103068

A Watches and Wonders, Bulgari ha stabilito il settimo record mondiale consecutivo. La maison rinomata per i suoi orologi ultrapiatti ha presentato il nuovo Octo Finissimo Perpetual Calendar: l’orologio automatico con calendario perpetuo più sottile al mondo. La cassa ha uno spessore totale di soli 5,8 mm, di cui 2,75 mm del calibro BVL 305. Per darvi dei termini di riferimento: l’Audemars Piguet Royal Oak Perpetual Calendar ref. 6586IP ha uno spessore complessivo di 6,3 mm e il Patek Philippe Nautilus Calendario Perpetuo ref. 5740/1G di 8,42 mm. Con l’Octo Finissimo Perpetual Calendar gli ingegneri della casa italiana hanno dimostrato ancora una volta di non avere rivali nel campo degli orologi ultrapiatti. 

Già nel 2019 Bulgari aveva lasciato a bocca aperta il mondo delle lancette presentando l’Octo Finissimo Chrono GMT in titanio di 42 mm, ossia l’orologio automatico con cronografo e secondo fuso orario più sottile del mondo. Grazie al suo calibro BVL 318 di soli 3,3 mm di spessore, la cassa di questo complicato cronografo è spessa solo 6,9 mm. Per ottenere tutto questo è stato necessario utilizzare un rotore periferico. Una volta caricato completamente, questo calibro elaborato ha un’autonomia di marcia 55 ore e può essere ammirato attraverso il fondello in vetro zaffiro. 

La cassa e il bracciale di questo cronografo ottagonale presentano una finitura sabbiata. Il quadrante in titanio opaco si sposa alla perfezione con il design dell’orologio. Su di esso troviamo il contatore delle 24 ore a ore 3, quello dei 30 minuti a ore 6 e i piccoli secondi a ore 9. Inoltre, l’estetica dell’Octo parla la lingua di Gérald Genta, il famoso designer di orologi che ha progettato anche l’Audemars Piguet Royal Oak e il Patek Philippe Nautilus. 

Segnatempo iconici: ottimo rapporto qualità-prezzo

Jaeger-LeCoultre Reverso Tribute Duoface Moon Ref. 3958420

Recentemente Jaeger-LeCoultre ha presentato il Reverso Hybris Mechanica Calibre 185 Quadriptyque. Dotato di ben 11 complicazioni, si tratta dell’orologio da polso più complicato della collezione Reverso. Per di più, è il primo orologio al mondo ad avere quattro quadranti. Questo è possibile grazie alla cassa girevole tipica del Reverso. Sulla faccia frontale del quadrante troviamo l’indicazione dell’ora, il tourbillon e il calendario perpetuo. Girando la parte mobile della cassa troviamo sulla seconda faccia un’indicazione digitale dell’ora saltellante e la ripetizione minuti. Sul terzo lato, che corrisponde alla parte interna del fondello, è possibile leggere diversi cicli lunari e scoprire, ad esempio, quando si verificherà la prossima eclissi solare. Sul fondello l’orologio mostra la fase lunare dell’emisfero australe. Visto che questo è un modello estremamente complicato con tiratura limitata a 10 esemplari, cogliamo l’occasione per presentarvi anche un segnatempo più “terreno”: il Reverso Tribute Duoface Moon ref. 3958420

Questo modello si ispira esteticamente ai primi Reverso nati nel 1931 come orologi sportivi per i giocatori di polo. Ai tempi la cassa girevole doveva proteggere gli orologi da colpi e urti durante le partite di polo. Il Reverso Tribute Duoface Moon indica contemporaneamente due diversi fusi orari: sul lato frontale, ad esempio, l’ora locale e sul retro della cassa girevole quella del luogo di origine. Possiamo dire che questo modello si addice più a chi è spesso in viaggio, sia per affari che per piacere, che non ai giocatori di polo. 

Sul quadrante frontale troviamo anche l’indicazione delle fasi lunari e quella della data indicata da una sottile lancetta. Entrambe le visualizzazioni si trovano in un unico sotto-quadrante a ore 6. Le fasi lunari sono l’highlight di questo Reverso. Gli abilissimi artigiani di Jaeger-LeCoultre la realizzano a mano donandole un aspetto alquanto plastico. La base del quadrante è color argento, gli indici blu sono applicati. Per le lancette la maison ha optato per la classica variante Dauphine. Il secondo quadrante è blu e presenta una finitura “Clous de Paris”. Oltre al secondo fuso orario qui troviamo anche un’indicazione giorno/notte ben leggibile. 

La cassa in acciaio inossidabile è prevalentemente lucidata e misura 49,7 x 29,9 mm. Essa ospita il calibro a carica manuale 853A con 42 ore di riserva di carica. 

Il Jaeger-LeCoultre Reverso fa parte senza dubbio dei modelli leggendari che hanno scritto la storia dell’arte orologiera. Il Tribute Duoface Moon incarna il DNA del Reverso e offre un’altissima qualità per il prezzo richiesto. 

Continua a leggere

5 montres indestructibles pour les conditions extrêmes

Sept montres, sept records du monde

Ellen DeGeneres : les montres de la reine d’Hollywood


Sull'autore

Mathias Kunz

Lavoro come redattore di Chrono24 dal 2015: gli orologi sono il mio pane quotidiano. Ciò che mi affascina di più è la raffinatezza della meccanica, che è simbolo …

Vai all'autore

In rilievo

Rolex GMT Master II Pepsi 126710BLRO, Foto: Bert Buijsrogge
Consigli pratici
 5 minuti

Investire in un orologio è una buona idea?

di Jorg Weppelink
La serie Seiko Prospex LX, Foto:Seiko
Modelli
 5 minuti

New entry nella famiglia Prospex: la serie Seiko Prospex LX

di Jorg Weppelink
I migliori orologi a meno di 1.500 €
Guida agli acquisti
 5 minuti

I migliori orologi a meno di 1.500 €

di Tom Mulraney
Rolex GMT Master II Pepsi 126710BLRO, Foto: Bert Buijsrogge
Consigli pratici
 5 minuti

Investire in un orologio è una buona idea?

di Jorg Weppelink
I migliori orologi a meno di 1.500 €
Guida agli acquisti
 5 minuti

I migliori orologi a meno di 1.500 €

di Tom Mulraney