14.02.2023
 5 minuti

Le 10 marche di orologi migliori di sempre

di Donato Emilio Andrioli
Omega-2-1

Cosa hanno in comune i brand degli orologi di lusso? Offrono una bellissima selezione di orologi iconici dalla qualità impeccabile. In questo articolo vi svelerò quali sono le 10 marche di orologi di lusso più amate di sempre. Forse c’è anche la vostra preferita?

Decimo posto: TAG Heuer – sinonimo di sport motoristici

L’Autavia, il Monaco e il Carrera sono tre icone di design legate al mondo degli sport motoristici firmate Tag Heuer (originariamente Heuer). Attualmente la maison vanta un catalogo di tutto rispetto, senza mai rinnegare le sue origini sportive. Modelli come il Tag Heuer Formula 1 o il Tag Heuer Aquaracer sono molto amati da chi si affaccia per la prima volta nel mondo degli orologi, anche grazie ai prezzi relativamente bassi.

Tag Heuer è nota soprattutto per i suoi leggendari cronografi.

Nono posto: IWC – dagli orologi da aviatore ai dress watch

Ricordate ancora le pubblicità volutamente provocatorie di IWC? Uno slogan recitava “Complicato come una donna, ma puntuale”. Lascio a voi giudicare se tali affermazioni fossero eccessive, sicuramente, però, all’epoca la marca era sulla bocca di tutti. Oggi IWC non punta più su questo tipo di pubblicità, ma continua a proporre buoni orologi. Con l’IWC Ingenieur, la maison vanta un ottimo modello tuttofare con il leggendario design firmato Gérald Genta. Gli appassionati di aviazione apprezzeranno l’IWC Pilot’s Watch, mentre gli amanti dell’eleganza punteranno su modelli come l’IWC Portofino e l’IWC Portugieser.

IWC non è nota solo per i modelli da pilota, ma anche per gli eleganti dress watch.

Ottavo posto: Cartier – non solo gioielli

Sebbene Cartier sia nota principalmente per i suoi gioielli, la maison parigina ha tanto da offrire anche sul versante orologiero. Senza voler sminuire l’iconico Cartier Tank, devo dire che uno dei miei preferiti è il Cartier Santos. Il primo orologio da pilota al mondo affonda le sue radici nel lontano 1904. Lanciato nel 1911, negli anni il modello è stato a malapena ritoccato dal punto di vista estetico, ma è stato dotato di funzioni pratiche come un sistema di sostituzione rapida per cinturino e maglie del bracciale. Quello che apprezzo in particolar modo di Cartier è proprio questo: la capacità di fondere alla perfezione tradizione e modernità.

Il Santos è l’orologio più iconico del catalogo Cartier.

Settimo posto: Jaeger-LeCoultre – la marca orologiera degli orologiai

In realtà Jaeger-LeCoultre è più famosa per i suoi calibri che per i suoi orologi. Non a caso è nota come la marca orologiera degli orologiai. Ciononostante alcuni dei suoi orologi sono i migliori sul mercato. Lo Jaeger-LeCoultre Reverso è il rappresentante più famoso del catalogo, ma degno di nota è anche lo JLC Ultra Thin Moon. Tra le proposte della marca non manca neanche una variante sportiva: lo JLC Polaris.

Il Reverso è il modello più noto di Jaeger-LeCoultre, ma anche gli altri non sono da meno.

Sesto posto: Audemars Piguet – la svolta dei modelli sportivi in acciaio

Nel 1972, quando la crisi del quarzo affliggeva il settore orologiero e gli orologi in acciaio venivano ancora impiegati come strumenti, Audemars Piguet osò l’impensabile: insieme al leggendario designer Gérald Genta creò il primo orologio di lusso in acciaio. L’Audemars Piguet Royal Oak è quindi il diretto responsabile del volto attuale dei nostri modelli di lusso preferiti. Il rovescio della medaglia? A parte il Royal Oak e il Royal Oak Offshore la manifattura non vanta altri modelli importanti in catalogo, sebbene la collezione Code 11.59 by Audemars Piguet includa diversi modelli molto belli.

L’Audemars Piguet Royal Oak è stato il primo orologio di lusso in acciaio.

Quinto posto: Breitling – tecnica e audacia

Breitling ha diversi modelli iconici in catalogo. Il Breitling Avenger e il Breitling Chronomat sono inconfondibili e hanno un carattere molto robusto per essere dei segnatempo di lusso. Il diametro allargato e il design tecnico sono tratti distintivi di Breitling, che tuttavia ha iniziato a dare più spazio a varianti di dimensioni ridotte. Il Breitling Navitimer è una delle creazioni più riuscite di tutti i tempi e il Breitling Superocean è ideale per chi pratica immersioni.

Il Breitling Navitimer è uno degli orologi più iconici di tutti i tempi.

Quarto posto: Vacheron Constantin – la più antica manifattura in attività

Vacheron Constantin è tradizione in tutti i sensi. Fondata nel 1755, la marca si autodefinisce la manifattura di orologi più antica al mondo. Il Patrimony e l’Overseas sono due dei suoi modelli più noti, e il secondo è particolarmente ricercato da alcuni anni.

Il modello più conosciuto di Vacheron Constantin è l’ambito Overseas.

Terzo posto: Patek Philippe – segnatempo nobili e di prestigio

Probabilmente non esiste un appassionato di orologi che non abbia mai sognato di possedere un Patek Philippe. Il concorrente di Audemars Piguet ha in catalogo molte più varianti. Sebbene il Nautilus sia il modello più noto di Patek Philippe, anche le collezioni Calatrava e Grandi Complicazioni godono del favore di una larga cerchia di appassionati. L’orologio secondo me più interessante è tuttavia l’Aquanaut. Presentato per la prima volta nel 1997, questo modello non vanta una storia così gloriosa come il famoso Nautilus, ma è già un’icona.

Il Patek Philippe Aquanaut è stato lanciato solo nel 1997, ma possiamo già definirlo un’icona.

Secondo posto: Omega – l’eterna seconda

Omega è l’acerrima rivale di Rolex che spesso viene vista come l’eterna seconda. Un pregiudizio ridicolo secondo me. Omega ha una gamma di orologi enorme, con una qualità davvero impeccabile. Degno di nota è soprattutto il calibro Co-Axial certificato METAS, non solo estremamente preciso ma anche antimagnetico fino a 15.000 gauss. L’Omega Seamaster Diver 300M è attualmente uno degli orologi subacquei più interessanti e l’Omega Speedmaster Professional è sicuramente l’orologio più iconico di sempre. Mi piace soprattutto l’approccio moderno e creativo con il quale la marca presenta i suoi orologi: non è mai inappropriato o ridicolo. Pensiamo alla scatola del Seamaster, con l’estetica in legno che ricorda il ponte di uno yacht. Oppure al cofanetto da astronauta che è (o che vuole essere) la scatola dell’Omega Seamaster. Una gioia tutta da scartare!

Lo Speedmaster Professional è il capolavoro intramontabile di Omega.

Primo posto: Rolex – la prima della classe

Infine, ma non per ultima, l’irraggiungibile Rolex. La marca con la corona ha dato alla luce numerose leggende dell’orologeria dal design intramontabile e con una storia unica. Anche se copiati innumerevoli volte, orologi come il Rolex Submariner e il Rolex Datejust restano impareggiabili. Il Rolex Submariner è l’orologio più copiato e replicato al mondo ed è ancora oggi uno status symbol. Quello che mi piace in particolar modo di Rolex è la sensazione tattile: toccare questi modelli, girare la corona, utilizzare la lunetta e il fermaglio di chiusura sono emozioni indescrivibili. Sebbene la prima della classe non sia amata da tutti, il suo successo è assolutamente meritato. E questo ancora di più se pensiamo che Rolex è una maison piuttosto giovane rispetto ad altre.

Marketing geniale e orologi leggendari: il successo di Rolex non è un caso.

Sull'autore

Donato Emilio Andrioli

L'acquisto del Tudor Black Bay 41 ha segnato per me l'inizio di una nuova grande passione. Mi interesso soprattutto di orologi iconici con una avvincente storia alle spalle.

Vai all'autore

Ultimi articoli

La storia del Tudor Submariner
23.01.2024
Marche
 4 minuti

L’evoluzione negli anni del Tudor Oyster Prince Submariner

di Aaron Voyles
ONP-774-2-1
10.01.2024
Marche
 4 minuti

5 orologi Jaeger-LeCoultre che forse anche voi sottovalutate

di Barbara Korp