09/22/2023
 5 minuti

Report sulla Watch Collection parte 2: come crescono con voi le vostre collezioni

di Chrono24
ONP-427-Visual-Watch-Collection-Report-2-1

Report sulla Watch Collection (parte 2)

Partendo dai metadati di 3,7 milioni di orologi posseduti da 1,3 milioni di utenti (circa il 7% di tutti gli orologi nel mondo), abbiamo analizzato il modo in cui gli appassionati considerano diverse marche durante il loro percorso di collezionismo. Alcune case orologiere, come TAG Heuer, sono un ottimo punto di partenza mentre altre, come Vacheron Constantin, sono migliori per collezionisti di vecchia data. Altre ancora, come Casio, sono un amore per la vita.

Cosa svela la parte 2 del report sulla Watch Collection?

Qual è stato il primo orologio che avete acquistato? Qual era la marca del vostro primo orologio di alta gamma? Vi ricordate il modello?

Pensate ora agli orologi che vi piacerebbe acquistare nel prossimo futuro o che sognate di avere un giorno nella vostra collezione. Noi di Chrono24 scommettiamo che le marche che avete scelto in passato non sono le stesse dei modelli che vorrete comprare in futuro, e possiamo provarlo.

Di recente Chrono24 ha concluso la seconda parte dell’esteso report sulla Watch Collection basato sull’analisi di più di 3,7 milioni di orologi registrati da oltre 1,3 milioni di utenti di Chrono24. In questo resoconto vedremo quali sono le marche che gli acquirenti tendono a scegliere per il loro primo modello e faremo un confronto con le case orologiere che vengono invece preferite per gli acquisti successivi.

Provenienza dei dati: Chrono24 ha esaminato le collezioni di orologi anonime dei membri della sua community che possiedono più di tre modelli dal valore superiore ai 250 euro ciascuno, indipendentemente da dove sono stati comprati. Abbiamo poi osservato in ordine cronologico di acquisto le marche e le referenze dei primi 20 orologi posseduti da ogni collezionista. Il valore totale di tutte le collezioni di orologi registrate su Chrono24 in più dei 120 Paesi in cui la nostra piattaforma è operativa supera i 49,7 miliardi di dollari (circa 46,3 miliardi di euro), quasi il 7% del valore stimato di tutti gli orologi nel mondo pari a748 miliardi di dollari (circa 697 miliardi di euro). Per informazioni più approfondite, consultate la parte 1 del nostro report sulla Watch Collection.

CATEGORIA 1: marche di prima fascia

Diamo uno sguardo alle marche che i collezionisti prima apprezzano e poi non trovano più interessanti.

Alcune marche sono pensate per essere più accessibili per coloro che iniziano ad avvicinarsi al mondo degli orologi di lusso. Ad esempio, circa il 6% degli appassionati sceglie un TAG Heuer come primo modello. Tuttavia in questo hobby difficilmente il primo amore è anche l’ultimo. Nel momento in cui un collezionista acquista il suo quinto orologio, le possibilità di comprare un altro TAG Heuer si dimezzano e per il decimo modello scendono perfino al 2%. Dunque gli appassionati di orologi su Chrono24 vedono TAG Heuer come una marca con cui iniziare, ma non con cui concludere la loro collezione.

Tissot e Breitling hanno un percorso simile. Breitling scende dal 4,6% per il primo orologio al 3% per il quinto e al 2,5% per il decimo. Tissot parte dal 2,5% per il primo orologio per poi raggiungere l’1,1% per il quinto e solo lo 0,8% per il decimo.

CATEGORIA 2: marche tradizionali

Nella situazione opposta troviamo alcune marche che hanno bisogno di tempo per affermarsi, sia in termini di conoscenza che di potere d’acquisto. Solo il 2% dei collezionisti intraprende il suo viaggio nel mondo degli orologi con un Patek Philippe o un Audemars Piguet. In fin dei conti i dati analizzati rivelano che il valore medio di un segnatempo di Patek Philippe è di 41.000 euro, mentre il costo medio di un Audemars Piguet raggiunge i 27.000 euro.

Più i gusti si affinano e i conti in banca crescono, più l’interesse per queste marche di alta gamma aumenta. Le probabilità di possedere un AP raddoppiano quando si arriva al decimo orologio, mentre nel caso di Patek triplicano entro il dodicesimo acquisto. Nel momento in cui un collezionista è pronto a comprare il suo ventesimo orologio (deve essere una bella sensazione!), la possibilità che questo sia un Patek Philippe è pari al 7,5% (la terza percentuale più alta tra tutte le marche, dopo Rolex e Omega).

Qual è la marca riservata alla maggior parte dei collezionisti di vecchia data? Abbiamo già parlato di Patek Philippe e Audemars Piguet, e di come quest’ultimo membro della “Santissima Trinità” dell’orologeria sia il brand con il maggior aumento di probabilità di acquisto tra il primo e il dodicesimo orologio. I nostri dati rivelano che solo lo 0,2% dei primi modelli acquistati è di Vacheron Constantin, una percentuale che raddoppia entro il decimo orologio e si quintuplica quando un collezionista entra in possesso del suo ventesimo esemplare. Detto questo, Vacheron Constantin rappresenta solo l’1,5 % del totale, confermando così il suo status di membro dimenticato della famosa trinità dell’orologeria e dimostrando che questa marca con quasi 250 anni di storia continua ad essere ampiamente sottovalutata dai collezionisti.

CATEGORIA 3: marche sempre popolari

Finora in questo articolo abbiamo visto sia le marche che i collezionisti prima amano e poi abbandonano, che le case orologiere che hanno bisogno di anni o perfino decenni prima di entrare a far parte di una collezione. L’ultima categoria di cui parleremo include due marche sempre amate, dall’inizio alla fine. Se uno dei nomi è scontato, il secondo vi stupirà.

Naturalmente la marca più gettonata su Chrono24 per il primo, quinto, decimo e perfino ventesimo orologio è Rolex. Non stupisce che incoroniamo Rolex come vincitore, in fin dei conti ha già la corona sul quadrante. I nostri dati basati su collezioni di ogni dimensione rivelano che la probabilità media che venga acquistato un Rolex è del 34-38%. Il motivo è dato da una serie di fattori come il prestigio culturale della marca, la reputazione di qualità, la performance di mercato e l’ampio catalogo di modelli popolari.

Mentre la dinastia Rolex continua, l’analisi dei dati ci sorprende con un altro vincitore: Casio. Spesso il primo orologio ricevuto in regalo da bambini proviene da questa casa orologiera e, secondo i dati, questi bei ricordi ci accompagnano fino all’età adulta. Negli anni la marca giapponese estremamente abbordabile continua ad essere molto interessante per i collezionisti, probabilmente per via della sua accessibilità e dell’ampia gamma di modelli ed edizioni limitate che introduce regolarmente. Interessante, vero? Magari vi ritroverete anche voi a fare un acquisto di impulso in piena notte!

Anticipazione e approfondimenti

Nella terza parte del nostro report sulla Watch Collection vi sveleremo nuove informazioni interessanti, quindi non perdetevela! Potete trovare altri articoli su evoluzioni di prezzo, approfondimenti sul mercato orologiero e guide all’acquisto nel magazine di Chrono24 oppure nella nostra serie di video Time Is Money.


Sull'autore

Chrono24

Fanno parte del team del magazine di Chrono24 sia i nostri collaboratori, che autori freelance e autori esterni, tutti uniti da una passione: gli orologi di lusso…

Vai all'autore

Ultimi articoli

Omega-Seamaster-Planet-Ocean-215.30.44.21.01.001-2-1
01/30/2024
Dati e tendenze
 4 minuti

5 orologi con il miglior andamento di prezzo negli ultimi tre mesi del 2023

di Jorg Weppelink
Le sfumature del valore: l’impatto dei colori dei quadranti sui prezzi
10/17/2023
Dati e tendenze
 4 minuti

Le sfumature del valore: l’impatto dei colori dei quadranti sui prezzi

di Thomas Hendricks
Cambiamenti nel tempo: il mercato degli orologi di lusso degli ultimi venti anni
08/14/2023
Dati e tendenze
 6 minuti

Cambiamenti nel tempo: il mercato degli orologi di lusso degli ultimi venti anni

di Sebastian Swart