Più di 113.000 utenti soddisfatti ci hanno valutato con 4,8 stelle su 5
2 annunci trovati per "

Patek Philippe Sky Moon Tourbillon

"

Mostra

Ordina per

Patek Philippe Sky Moon Tourbillon Platino 42mm Argento Romani
Patek Philippe Pre-Owned Grand Complications Sky Moon...
3.209.212 
Spedizione gratuita
Commerciante professionista
4,90 (1.441)
US
Patek Philippe Sky Moon Tourbillon Platino Argento (massiccio)
Patek Philippe Sky Moon Tourbillon
Prezzo su richiesta
+ 186 € di spese di spedizione
Commerciante professionista
HK

Patek Philippe Sky Moon Tourbillon: trionfo di complicazioni

Lo Sky Moon Tourbillon è uno degli orologi più elaborati di Patek Philippe. Primo orologio double face della manifattura, questo modello dispone di 12 complicazioni tra cui un calendario perpetuo, una ripetizione minuti ed una mappa celeste.


5 motivi per acquistare uno Sky Moon Tourbillon

  • 12 complicazioni: uno degli orologi da polso più complicati al mondo
  • Primo orologio da polso double face di Patek Philippe
  • Diverse indicazioni astronomiche come l'ora siderale, la mappa celeste e le fasi lunari
  • Finitura perfetta di cassa e movimento
  • Disponibile in platino o in oro 18 carati

Alta orologeria per eccellenza

Lo Sky Moon Tourbillon di Patek Philippe, dotato di ben 12 complicazioni, è un esempio del più raffinato savoir-faire artigianale. Tra le sue numerose funzioni troviamo il calendario perpetuo, la lancetta retrograda della data, l'indicatore dell'anno bisestile, quello delle fasi lunari e la ripetizione minuti. A queste si aggiungono alcune indicazioni di carattere astronomico, presenti sull'altro lato della cassa: questo orologio di lusso, finemente decorato, mostra sul retro il tempo siderale, una mappa celeste nonché le fasi e l'orbita della luna. Il tourbillon, non visibile dall'esterno, assicura la precisione della marcia.

Patek Philippe ha presentato lo Sky Moon Tourbillon nel 2001. Il segnatempo, contrassegnato dal numero di referenza 5002, era all'epoca l'orologio da polso più complicato mai realizzato dalla manifattura svizzera. Allo stesso tempo, l'orologio con tourbillon era il primo modello da polso con display su entrambi i lati. Patek Philippe chiama tale soluzione "double-face". Sul lato anteriore, l'orologio di lusso mostra l'orario, la data, il giorno, il mese, il ciclo degli anni bisestili e l'età della luna. Quest'ultimo display indica quanti giorni sono passati dall'ultima luna piena. L'indicazione retrograda della data avviene per mezzo di una lancetta centrale.

Nel 2013 è stata la volta del successore dello Sky Moon Tourbillon, il cui numero di referenza è 6002. Patek Philippe ha dotato questo modello di 12 complicazioni, proprio come ha fatto con il suo predecessore. Dal punto di vista tecnico, i numeri di referenza 6002 e 5002 sono quasi identici. Il nuovo modello si contraddistingue per la cassa in oro bianco con decorazioni raffinate e l'artistico quadrante smaltato. Gli orologi con numero di referenza 5002 e 6002 fanno parte della collezione Grandi Complicazioni di Patek Philippe.


Quanto costa uno Sky Moon Tourbillon?

Numero di referenza Prezzo (approssimativo) Materiale della cassa
6002G 1,5 milioni di euro Oro bianco
5002R 1,3 milioni di euro Oro rosa
5002G 1,3 milioni di euro Oro bianco
5002P 1,1 milioni di euro Platino

Dettagli sui prezzi

Se desideri acquistare uno degli orologi più complicati della manifattura di lusso svizzera Patek Philippe, lo Sky Moon Tourbillon ti conquisterà. I modelli nuovi con numero di referenza 5002 costano intorno a 1.300.000 euro. Per quanto riguarda il materiale della cassa, è possibile scegliere tra platino, oro rosa oppure oro bianco.

Gli orologi dotati del numero di referenza 6002 costano circa 1.500.000 euro. La cassa di questi segnatempo è realizzata in oro bianco e decorata da elaborate incisioni. Il cinturino e il quadrante, abbinati dal punto di vista cromatico, sono disponibili in nero o in blu.

Con le sue 20 complicazioni, il Grandmaster Chime è ancora più complicato dello Sky Moon Tourbillon. Tra le sue funzionalità troviamo una Grande e una Piccola Suoneria, la ripetizione minuti e una sveglia. Inoltre, l'orologio dispone di molteplici indicatori della riserva di carica, di un calendario perpetuo e di un secondo fuso orario. Un esemplare nuovo comporta una spesa di circa 3.000.000 di euro.


Quanto costano gli orologi della serie Grandi Complicazioni?

Se come complicazione ti basta il calendario perpetuo , potrai acquistare un Patek Philippe ref. 5327 nuovo della collezione Grandi Complicazioni a circa 60.000 euro. Gli esemplari di seconda mano sono disponibili a circa 55.000 euro. Per la cassa è possibile scegliere tra oro giallo, bianco o rosa.

Da nuovi, gli orologi Patek Philippe in platino e con ripetizione minuti contrassegnati dalla ref. 5078 costano circa 303.000 euro. Gli esemplari usati costano alcune migliaia di euro in meno. Se desideri combinare la funzione di calendario perpetuo con quella della ripetizione minuti, la manifattura ginevrina ha in serbo il modello giusto per te. La referenza 5374 in platino è reperibile da nuova a circa 530.000 euro.

Dei veri e propri capolavori sono anche i modelli Celestial con i numeri di referenza 5102 e 6102. Questi orologi mostrano il cielo stellato, nonché l'orbita e le fasi della luna. Gli esemplari usati in oro bianco con il numero di referenza 5102 costano circa 172.000 euro. I modelli di primo polso richiedono invece una spesa di circa 185.000 euro. Nella fascia di prezzo corrispondente a circa 200.000 euro si trova anche il Celestial in oro rosa con ref. 6102. La versione in platino è più cara e si aggira intorno a 222.000 euro. Il Celestial con lunetta decorata da diamanti costa quasi 300.000 euro.


Patek Philippe Sky Moon Tourbillon: il modello del 2001

Quando Patek Philippe ha presentato lo Sky Moon Tourbillon con numero di referenza 5002, l'orologio da polso si è affermato come il più complicato mai prodotto dalla manifattura ginevrina. Al suo interno si cela un tourbillon che ne garantisce la precisione. Quest'ultimo meccanismo fu inventato da Abraham Louis Breguet intorno alla fine del XVIII secolo. A quei tempi, i signori portavano gli orologi da tasca nella loro giacca, per questo i segnatempo si trovavano prevalentemente in posizione verticale. La gravità terrestre influiva negativamente sulla precisione di marcia: per ovviare a questo problema, Breguet racchiuse lo scappamento e la massa oscillante in una gabbia rotante che effettuava un giro completo al minuto e che annullava così l'imprecisione. Oltre a Patek Philippe, molte altre marche ricorrono al tourbillon per i propri orologi di lusso; tra queste ricordiamo A. Lange & Söhne, Blancpain e naturalmente Breguet.

Il Patek Philippe Sky Moon Tourbillon offre 12 complicazioni ed un'indicazione "double face". La parte anteriore segnala l'ora in modo classico. Inoltre è presente un calendario perpetuo e la data indicata grazie alla combinazione di una lancetta centrale e dei numeri arabi sul bordo del quadrante. È possibile visualizzare il giorno in un sotto-quadrante posizionato a ore 9, mentre a ore 3 sono presenti i mesi. L'età della Luna si trova a ore 6 ed indica il numero di giorni trascorsi dall'ultima luna piena. Ad ore 12, l'orologio mostra il ciclo dell'anno bisestile.

Girando l'orologio è possibile ammirare una rappresentazione dettagliata del cielo stellato. La Via Lattea, la galassia in cui si trova il nostro sistema solare e dunque la nostra Terra, è ben visibile. Patek Philippe colloca sul lato posteriore dell'orologio l'indicazione delle fasi lunari ed il movimento angolare della Luna. Inoltre è possibile visualizzare il passaggio di Sirio e della Luna su un determinato meridiano. Due lancette indicano l'orario siderale, che è circa 4 minuti più corto dell'orario solare e viene utilizzato come scala di riferimento nell'astronomia. Un giorno siderale corrisponde alla durata di cui necessita la nostra Terra per compiere un giro di 360 gradi.

La cassa del Patek Philippe Sky Moon Tourbillon è disponibile in oro bianco, giallo, rosa o platino. Il diametro misura 42,8 mm ed il calibro manuale R TO PS QR SID LU CL è costituito da 686 componenti.


La riedizione decorata dello Sky Moon Tourbillon

Nel 2013 Patek Philippe ha presentato una nuova versione dello Sky Moon Tourbillon. Il modello attuale, con il numero di referenza 6002, è animato dallo stesso calibro manuale del suo predecessore. Per questo, anche la nuova versione offre 12 complicazioni. Tuttavia Patek Philippe ha apportato alcune modifiche alle indicazioni. Per il calendario perpetuo viene utilizzata una finestra invece del sotto-quadrante. A ore 9 si può visualizzare il giorno, a ore 3 il mese e ad ore 12 l'anno bisestile. I modelli più recenti presentano a ore 6 l'indicazione delle fasi lunari invece dell'età della Luna. Ciò che è rimasto invariato è l'indicazione della data retrograda sul lato anteriore e le complicazioni astronomiche su quello posteriore.

Gli elementi più affascinanti del Patek Philippe Sky Moon Tourbillon con numero di referenza 6002 sono la cassa in oro bianco con elaborate incisioni fatte a mano ed il quadrante smaltato sul lato anteriore . Inconfondibili sono gli ornamenti, gli arabeschi e la Croce di Calatrava. Quest'ultima è il simbolo della manifattura Patek Philippe dal 1887. Originariamente questa croce gigliata era l'emblema dell'ordine cavalleresco spagnolo Calatrava, fondato nel 1158 dall'abate Raimundo Serrat per difendere la fortezza di Calatrava dai Mori. L'ordine cavalleresco ispirò Patek Philippe, che nel 1932 lanciò l'orologio Calatrava.

Le incisioni dello Sky Moon Tourbillon sono così elaborate da richiedere più di 100 ore lavorative per essere ultimate. La loro qualità viene verificata personalmente dal presidente di Patek Philippe. Incisioni artistiche sono presenti anche sul cursore della ripetizione minuti. Le decorazioni su entrambe le corone di carica sono allo stesso tempo raffinate e funzionali. La corona ad ore 4 permette di impostare l'orario e caricare il movimento. A tal scopo, essa va girata nella direzione indicata da una freccia. La seconda corona ad ore 2 consente di impostare le indicazioni astronomiche presenti sul lato posteriore. La funzione di questa corona è palesata dall'incisione della luna e delle stelle.

La parte anteriore dell'orologio è una vera e propria opera d'arte. Il quadrante smaltato combina diverse tecniche di lavorazione. Le più spettacolari sono le decorazioni a smalto champlevé e cloisonné. L'ultima tecnica è conosciuta anche come "lustro di Bisanzio". Essa consiste nel saldare sottili nastri metallici sulla superficie metallica da lavorare. La tecnica champlevé prevede l'utilizzo di cavità (alveoli) ottenute sulla lamina di metallo, che vengono riempite di smalto e levigate per ottenere una superficie piana. È possibile ammirare il risultato di queste tecniche osservando la parte anteriore del quadrante dello Sky Moon Tourbillon.

Per il quadrante e il cinturino in pelle di alligatore, Patek Philippe ha scelto il colore blu. Le ore sono indicate da numeri romani applicati, realizzati in oro. Il design della minuteria si ispira alla forma dei binari ferroviari. La cassa ha un diametro di 42,8 mm.