03.12.2021 | Aggiornato al 06.11.2023
 5 minuti

La bellezza sottovalutata degli orologi bicolore

di Jorg Weppelink
2-1-Top-3

Il primo materiale che ci viene in mente quando pensiamo agli orologi meccanici è l’acciaio inossidabile, in realtà un’altra opzione (logica) sono i metalli preziosi come l’oro e il platino a cui oggi si aggiungono anche il titanio e la ceramica. E non dimentichiamo la possibilità di combinare diversi materiali. A voi viene mai in mente quando pensate agli orologi? L’accostamento di oro e acciaio è molto noto e viene utilizzato da decenni. Gli orologi bicolore hanno uno stile ben preciso, che molti associano agli anni ’70 e ’80. Ma è davvero così? Addentriamoci insieme nel mondo degli orologi bicolore.

Cos’è un orologio bicolore?

Iniziamo rispondendo in modo semplice a questa domanda. Molte persone pensano subito all’unione di oro giallo e acciaio, ma questa non è l’unica opzione possibile. La parola bicolore suggerisce che l’orologio assume un look esclusivo grazie alla combinazione di due materiali, che possono essere anche l’acciaio inox e il bronzo, l’acciaio inox e l’oro bianco o il titanio e l’oro giallo, per fare qualche esempio. Indubbiamente il tradizionale accostamento di oro giallo e acciaio inox è sempre il più popolare.

Quali elementi devono essere realizzati in materiali differenti affinché l’orologio venga considerato bicolore? Questa è un’altra bella domanda. Nel caso della classica combinazione di oro giallo e acciaio inox, generalmente la cassa è in acciaio inox mentre la lunetta e la corona sono in oro giallo. Di solito il bracciale è costituito da un’alternanza di maglie nei due materiali. Il risultato estetico è straordinario. Ma anche un Rolex Datejust in acciaio inox con lunetta zigrinata in oro bianco è un orologio bicolore, proprio come il Rolex Yacht-Master con la sua combinazione di acciaio inox e platino.

Esistono anche modelli realizzati interamente in acciaio inox con elementi color oro. Tecnicamente non si tratta di orologi bicolore perché non combinano due materiali diversi, ma vengono chiamati orologi bicolore o con look bicolore.

Gli orologi bicolore sono alla moda o pacchiani?

Il classico look bicolore in oro giallo e acciaio è una combinazione di tendenza o di poco gusto? La risposta a questa domanda è molto soggettiva. Sicuramente gli orologi bicolore hanno superato la fase in cui venivano considerati pacchiani, infatti sono molte le persone che amano l’estetica di un bell’orologio in oro e acciaio, magari non lo comprano, ma di certo lo apprezzano.

Scoprite di più: È tornata la moda anni ’80! Gli orologi in oro e acciaio: puro esibizionismo o la forma più elevata del vintage?

Quali sono i migliori orologi bicolore?

Se volete sapere la mia opinione, gli orologi bicolore non sono affatto male. E penso addirittura che alcuni siano belli tanto quanto le loro controparti in acciaio inox. Diamo allora uno sguardo ad alcuni dei miei orologi bicolore preferiti.

Rolex Datejust

Nessuna lista di orologi bicolore è completa senza il Rolex Datejust, il modello che viene in mente alla maggior parte delle persone quando si parla della combinazione di oro e acciaio. Il Rolex Datejust è l’orologio bicolore per eccellenza, soprattutto le varianti con lunetta zigrinata e bracciale Jubilee: un’accoppiata difficile da battere. Personalmente preferisco il classico modello da 36 mm perché emana il tipico fascino anni ’80, che alcune persone non riscontrano nel Datejust da 41 mm. Se trovate che l’opzione da 36 mm sia troppo piccola, potete tranquillamente scegliere la misura più grande. Entrambe le versioni sono disponibili a prezzi vicini a quelli di listino: circa 11.300 euro per il modello da 36 mm e circa 12.300 euro per le varianti da 41 mm.

Cartier Santos

Il Cartier Santos è un altro iconico orologio bicolore in acciaio e oro, che grazie al suo fascino decadente tipico degli anni ’80 è diventato un grande classico. La tradizionale estetica di Cartier è inconfondibile grazie alla sua combinazione di oro e acciaio, abbinata al quadrante bianco, ai numeri romani e alla caratteristica lunetta. Inoltre il bracciale in acciaio con le viti in oro crea un effetto davvero unico. Nel 2018 Cartier ha apportato alla linea Santos le ultime modifiche, che includono una nuova forma della lunetta. Questa novità ha parzialmente cambiato il design, anche se l’iconico look bicolore è rimasto invariato. Se vi piace il tipico stile Santos anni ’80, potete acquistare questo segnatempo a circa 10.400 euro.

Cartier Santos Santos De Cartier W2SA0009
Il Cartier Santos de Cartier W2SA0009

Oris Diver Sixty-Five

L’Oris Diver Sixty-Five è un popolare orologio subacqueo rétro molto apprezzato dagli appassionati per il suo stile affascinante, le proporzioni ottimali della cassa e il prezzo accessibile. Oris ha però deciso di non rimanere ancorata agli orologi in acciaio inox, così ha introdotto diversi modelli che combinano la cassa in acciaio inox con la lunetta o il disco della lunetta in bronzo. Il modello di punta è quello con lunetta in acciaio inox, disco in bronzo e quadrante blu scuro. Abbinato al bracciale in acciaio inox e bronzo, questo orologio bicolore è davvero stiloso. Il costo di un esemplare su Chrono24 oscilla tra i 1.400 e i 1.800 euro circa.

Oris Divers Sixty Five Blue & Bronze
L’Oris Divers Sixty Five in blu e bronzo

Zenith Chronomaster Sport

Un orologio che adoro è lo Zenith Chronomaster Sport, che al momento del lancio fu definito “Zaytona” per via della sua somiglianza al famoso Rolex Daytona. Osservandolo con più attenzione si nota però che ha una storia ben precisa da raccontare, quella di Zenith. Oltre agli splendidi modelli in acciaio inox e oro, la marca offre anche una bellissima versione in oro rosa e acciaio. Lo stile sportivo combinato con il sofisticato movimento hi-beat rende questo modello un’ottima opzione, che potete acquistare a meno di 14.300 euro circa.

Zenith Chronomaster Sport 51.3100.3600:69.M3100
Lo Zenith Chronomaster Sport 51.3100.3600:69.M3100

Rolex GMT-Master “Root Beer”

Il mio modello preferito è il classico Rolex GMT-Master “Root Beer” ref. 1675/3 degli anni ’70. La ref. 16713 successiva è un’altra scelta interessante perché ha la stessa estetica del predecessore, nettamente diversa da quella del famoso quadrante nero con lunetta Pepsi blu e rossa. Nel “Root Beer” il quadrante è marrone e presenta i cosiddetti indici delle ore “nipple”, da cui deriva il soprannome “Nipple Dial”. La lunetta in oro dispone dell’iconico disco marrone e oro, e tutto ciò è abbinato a un bracciale Jubilee in oro e acciaio. Il risultato è una vera dichiarazione di stile che io adoro. Uno di questi esemplari classici in buone condizioni costa circa 17.000 euro.

Scoprite di più: La sfida dei GMT-Master II bicolore: qual è il migliore?

Rolex GMT-Master 1675/3 ‘Root Beer’ GMT-Master Steel & Yellow Gold
Il Rolex GMT-Master 1675/3 “Root Beer” GMT-Master in acciaio e oro giallo

Tudor Black Bay GMT S&G

Se non avete il budget per acquistare un Rolex GMT-Master “Root Beer”, ho una sesta opzione: il Tudor Black Bay GMT S&G. Nonostante si tratti di un modello ispirato all’estetica Rolex, il Tudor Black Bay GMT moderno ha un fascino tutto suo legato alla cassa in acciaio inox e alla lunetta in oro. Si differenzia dal Rolex per le sue iconiche lancette a fiocco di neve, la lunetta nera e blu diversa e il bracciale Oyster bicolore. Non è difficile trovare esemplari di questo tipo a 5.700 euro circa.

Tudor Black Bay GMT S&G
Il Tudor Black Bay GMT S&G

Perché prendere in considerazione un orologio bicolore?

La gamma di orologi che vantano una splendida combinazione di acciaio e oro è molto ampia. Tra l’altro sono tra i miei preferiti e mi piacerebbe aggiungerli alla mia collezione. Con il loro grande stile si distinguono chiaramente dalle controparti in acciaio. Vi piace osare? Perché non provate un orologio bicolore? Non ve ne pentirete. Infine, questi orologi tendono ad avere prezzi molto ragionevoli. Insomma, tutto depone a loro favore!


Sull'autore

Jorg Weppelink

Ciao, sono Jorg e scrivo articoli per Chrono24 dal 2016. La mia collaborazione con Chrono24 è però iniziata prima, dato che ho cominciato ad appassionarmi di orologi …

Vai all'autore

Ultimi articoli

Breitling vs Omega
16.02.2024
Lifestyle
 6 minuti

Breitling vs Omega: tra l’Altitude e il Deep Sea

di Jorg Weppelink
Cartier-Tank-2-1
14.02.2024
Lifestyle
 4 minuti

I migliori orologi di coppia

di Jorg Weppelink
Un orologio per San Valentino?
08.02.2024
Lifestyle
 4 minuti

Che ne dite di un orologio per San Valentino?

di Donato Emilio Andrioli