LoginLogin
13.136 orologi per "

Cartier orologi

"
Marca
Modello
Prezzo
Diametro
Anno
Sede
Di più
La tua selezione

La tua selezione

La tua selezione

La tua ricerca non ha prodotto alcun risultato
La tua selezione

La tua ricerca non ha prodotto alcun risultato
La tua selezione

La tua ricerca non ha prodotto alcun risultato
Informazioni generali
Tipo di orologio
Referenza
Di più...
Nuovo/usato
Disponibilità
Sesso
Condizione
Di più...
Corredo
Caratteristiche & Funzioni
Carica
Materiale della cassa
Di più...
Quadrante
Di più...
Vetro
Di più...
Funzioni
Di più...
Altezza
Di più...
Materiale lunetta
Di più...
Quadrante a numeri
Impermeabile
Di più...
Altro
Di più...
Cinturino
Materiale cinturino
Di più...
Larghezza ansa
Di più...
Colore cinturino
Di più...
Materiale di chiusura
Di più...
Cancella

Ordina per

Cartier Tank Americaine Cartier Tank Americaine 4.200 

Cartier: audacia creativa

Cartier incarna la perfezione estetica. Precursore nel settore orologiero, la marca di lusso ha alle sue spalle più di 150 anni di storia e successo. La manifattura parigina può anche vantare di aver prodotto uno dei primi orologi da pilota.

Punti di forza di Cartier

  • Una delle più rinomate marche di lusso al mondo
  • Orologi animati da calibri di manifattura
  • Cartier Santos: uno dei primi orologi da pilota al mondo
  • Cartier Tank: orologi di culto con cassa rettangolare
  • Modelli da uomo e donna

Cartier: precursore dell'arte orologiera

Cartier è celebre per i gioielli preziosi, i lussuosi accessori di moda e gli orologi raffinati. La marca francese è un vero precursore nel settore orologiero: Cartier fu uno dei primi al mondo ad offrire orologi da polso nel proprio catalogo. Una grande innovazione, in un'epoca in cui predominavano gli orologi da tasca.
L'azienda parigina diventò un punto di riferimento anche in fatto di design. All'inizio del XX secolo, Cartier presentò il primo quadrante rettangolare. Il modello Santos fu sviluppato nel 1904 per l'aviatore brasiliano Alberto Santos Dumont ed è tuttora uno degli orologi più famosi di Cartier. Un altro modello di grande successo è il Tank, l'orologio rettangolare presentato nel 1917 e diventato una vera e propria icona di design. Fu indossato da personaggi famosi come Andy Warhol, Elton John, Jacques Chirac, Calvin Klein e Yves Saint Laurent. Il Tank ed il Santos sono disponibili in differenti versioni da uomo e donna.
Presentato nel 1906, anche l'orologio Tonneau è uno dei modelli più celebri di Cartier. La forma della cassa ricorda una botte ed il suo design bombato risulta particolarmente adatto ad un polso femminile. Il Tortue del 1928 fa pensare ad una tartaruga, mentre la forma del Baignoire del 1957 si ispira ad una vasca da bagno, proprio come indica il suo nome.
Rotondo come un pallone è il Ballon Bleu. La corona degli orologi da uomo e da donna di questa collezione è ornata di uno zaffiro cabochon. Il cabochon è un tipo di taglio di pietre preziose rotondo o ovale e privo di sfaccettature, grazie al quale la parte superiore è bombata e quella inferiore piatta. Lo zaffiro è protetto da un arco di metallo prezioso.

Consigli per l'acquisto di un orologio Cartier

Gli appassionati di orologi lussuosi saranno affascinati dall'offerta di Cartier. Se preferisci casse rettangolari, suggeriamo di prendere in considerazione le collezioni Tank e Santos. Un Santos usato in buone condizioni costa circa 1.000 euro, mentre il prezzo degli esemplari nuovi parte da 3.000 euro. Le versioni impreziosite da casse in oro 18 carati e diamanti incastonati nelle lunette costano più di 30.000 euro. Il Santos 100, un'edizione speciale presentata in occasione del 100° anniversario del modello, costa circa 2.500 euro se usata in buone condizioni. I modelli nuovi sono disponibili a partire da circa 3.700 euro. Il prezzo del Santos 100 dotato di tourbillon e diamanti incastonati supera i 200.000 euro.
Un altro orologio Cartier con la cassa rettangolare è il modello Tank. Esemplari usati costano all'incirca 500 euro, mentre il prezzo di un Tank nuovo è di circa 2.000 euro. Questa serie offre anche orologi che superano i 50.000 euro. Il modello rettangolare con tourbillon raggiunge gli 80.000 euro.
Se non ami particolarmente le casse rettangolari del Tank e del Santos, Cartier offre anche orologi con cassa rotonda. Il Pasha, omaggio al pascià di Marrakech, costa all'incirca 1.400 euro se usato, mentre il prezzo di un esemplare nuovo è di circa 2.500 euro. Versioni nuove in oro, con quadrante scheletrato e diamanti superano i 100.000 euro.
Il prezzo di un Ballon Bleu nuovo è di circa 3.000 euro. La collezione è relativamente giovane, per questo non sono disponibili molti modelli usati. Questi esemplari sono dunque spesso in ottime condizioni e nella stessa fascia di prezzo dei modelli nuovi.

Cartier Tank: orologio di culto da circa 100 anni

Cartier ideò il modello Tank nel 1917, durante la Prima guerra mondiale. In quella occasione le forze armate britanniche utilizzarono per la prima volta i cosiddetti tanks, ovvero i carri armati. Il design dell'orologio rettangolare ricorda questi colossi d'acciaio e le linee si ispirano ai loro cingoli. Un elemento estetico caratteristico degli orologi Tank erano le anse nascoste sotto la cassa, in modo tale che il cinturino sembrasse perfettamente integrato nella cassa. Cartier regalò il primo prototipo al generale americano John J. Pershing. Nel 1919 l'orologio fu lanciato sul mercato e riscosse rapidamente un grande successo grazie al suo design non convenzionale. La collezione Tank propone modelli da uomo e da donna.

Caratteristiche del Cartier Tank

  • Orologio rettangolare da uomo e donna
  • Ideato nel 1917
  • Design ispirato ai cingoli dei carri armati
  • Cassa integrata nelle anse

Cartier Santos: orologio per piloti

Presentato nel 1904, il Cartier Santos fu realizzato dalla marca parigina per l'aviatore brasiliano Alberto Santos Dumont. Nel 1906, Dumont fu il primo al mondo a realizzare un volo con un aereo motorizzato, durante il quale il pilota utilizzò l'orologio sviluppato appositamente per lui. Dumont poté così tenere entrambe le mani sulla leva di comando e contemporaneamente leggere l'ora. Il Cartier Santos si afferma così come uno dei primi orologi da pilota nella storia dell'orologeria. Nel 1911 l'orologio fu commercializzato per il pubblico. Con il Santos, anche gli uomini iniziarono ad utilizzare orologi da polso, che fino a quel momento venivano indossati prevalentemente dalle donne.

Caratteristiche del Cartier Santos

  • Sviluppato nel 1904 per l'aviatore Alberto Santos Dumont
  • Uno dei primi orologi da pilota al mondo
  • Il Santos determinò il successo degli orologi da polso anche tra gli uomini

Cartier Pasha: orologio rotondo con capsula di protezione

All'inizio degli anni '30, il pascià di Marrakech commissionò un orologio subacqueo che potesse indossare per fare il bagno. Il risultato fu un orologio rettangolare con un sistema di blocco per la carica manuale. Per via della forma della cassa, la resistenza all'acqua di questi orologi era limitata. Al contrario, una cassa rotonda è molto più facile da impermeabilizzare. Per questo, all'inizio degli anni '40, Cartier sviluppò un orologio d'oro con fondello avvitato ed anse centrali. L'elemento più interessante del nuovo orologio era la capsula metallica di protezione della corona, che doveva essere aperta per impostare l'orario. Un anello fissava la capsula alla cassa, affinché non andasse persa. La griglia metallica sul vetro ricordava gli orologi militari utilizzati durante la Prima guerra mondiale. La collezione ha acquisito il suo nome attuale nel 1985, per questo si pensa che la commissione dell'orologio da parte del pascià di Marrakech sia solo una leggenda. Tuttavia egli fu uno dei più importanti amanti della marca francese.

Cartier: gioielliere dei re

Il gioielliere e produttore di orologi Cartier può vantare più di 160 anni di storia, tradizione ed esperienza. Nel 1847, il ventottenne Louis-François Cartier rilevò la gioielleria del suo maestro Adolphe Picard. Particolarmente attento ai desideri della clientela, Cartier avviò molto rapidamente e con grande successo il negozio di Parigi.
Nel 1874 il figlio Alfred entrò a far parte dell'azienda ed ampliò l'offerta di orologi. Il suo obiettivo era la produzione di orologi per casa, collane e polsi. Nel 1888 le vetrine della gioielleria presentavano preziosi orologi da donna incastonati di diamanti, che permisero a Cartier di affermarsi come pioniere nel settore degli orologi da polso. Alla fine del XIX secolo si faceva ancora largo utilizzo degli orologi da tasca, ma nel 1893 la marca ordinò il primo orologio di Vacheron Constantin. Inizialmente questi orologi non ebbero molto successo per via della moda dominante dell'epoca. Quando maniche lunghe e guanti da donna persero la loro popolarità, i polsi nudi furono perfetti per indossare orologi raffinati.
Figlio di Alfred e nipote di Louis-François Cartier, Louis Joseph sposò Andrée-Caroline Worth nel 1898. La consorte era l'erede del più grande atelier di moda parigino e grazie alla sua grande esperienza nel settore del lusso aiutò Cartier ad ampliare la cerchia di clienti. Solo un anno dopo, la gioielleria fu trasferita nella prestigiosa Rue de la Paix ed iniziò ad attirare visitatori di tutto il mondo. Louis Joseph riuscì così ad affermare il proprio negozio a livello internazionale. Firmando un contratto con il produttore di orologi francese Edmond Jaeger, Cartier ebbe la possibilità di realizzare ed offrire orologi da donna innovativi e stravaganti. Nel 1904 Louis ed il fratello Pierre viaggiarono in Russia, dove trovarono molte fonti d'ispirazione. Poco dopo i fratelli conquistarono la famiglia imperiale e la nobiltà russa con i propri gioielli. Cartier riscosse un grande successo anche in Inghilterra, per questo nel 1909 aprì un negozio a Londra nella New Bond Street. Al di là del Canale della Manica, Cartier si espanse fino a raggiungere i potenti principi del subcontinente indiano.
I preziosi prodotti di Cartier erano amati da re e nobili di tutto il mondo, tanto che la gioielleria diventò il fornitore ufficiale delle case reali più importanti. Diademi particolarmente decorati e tempestati di pietre preziose adornavano le acconciature di regine e principesse, come la granduchessa di Russia Maria Pavlovna, la regina del Belgio Elisabetta e la regina di Spagna Vittoria Eugenia. Il principe di Galles, futuro re Edoardo VII, nominò Cartier "gioielliere dei re e re dei gioiellieri", un titolo che la marca può ancora vantare. A conferma di ciò, nel giorno delle nozze con il principe William, la duchessa di Cambridge Catherine Middleton sfoggiò un diadema di Cartier, che in passato fu indossato anche dalla regina Elisabetta e la principessa Margaret.
Successivamente alla morte di Louis Cartiers nel 1942, l'azienda si suddivise in tre parti: Cartier Paris, Cartier London e Cartier New York. Tuttavia alla fine degli anni '70 le società si unirono sotto il nome di Cartier Monde SA. Attualmente Cartier appartiene al Gruppo Richemont, di cui fanno parte anche altri produttori come Vacheron Constantin, Jaeger-LeCoultre ed A. Lange & Söhne.

Tappe importanti della storia di Cartier

  • 1847: Louis-François Cartier fonda l'azienda
  • 1888: introduzione dei primi orologi da polso
  • 1904: presentazione del modello Santos
  • 1917: presentazione del modello Tank
  • 1931: presentazione di orologi da polso impermeabili
  • 1985: produzione in serie del Pasha
  • 2007: introduzione del Ballon Bleu
  • 2010: primo calibro di manifattura